La conferenza: i contenuti, gli obiettivi, come partecipare

I certificati bianchi sono il principale schema di promozione dell’efficienza energetica in termini di obiettivi nazionali e di risparmi cumulati. Lo schema è  diverso da un classico incentivo in conto capitale o in conto energia: la realizzazione di un intervento dà diritto a ricevere un numero di certificati bianchi collegato al risparmio energetico associato al progetto realizzato. Questi certificati, noti anche come titoli di efficienza energetica (TEE), possono essere venduti in un apposito mercato per un numero di anni dipendente dalla tecnologia adottata, agendo da incentivo per le società di servizi energetici e gli utenti finali di medie e grandi dimensioni. Un incentivo consistente e in grado di finanziare con successo interventi di riqualificazione dei processi industriali o degli edifici, e che può essere di interesse anche per i consumatori residenziali, laddove non abbiano usufruito delle detrazioni fiscali o del conto termico.

Nel 2013 il GSE è diventato il soggetto attuatore dello schema, coadiuvato da ENEA ed RSE nella valutazione delle pratiche e dal GME nella gestione del mercato degli scambi di titoli. L’Autorità ha mantenuto alcune funzioni regolatorie, mentre l’MSE ha assunto un ruolo diretto nella definizione delle linee guida, di cui si attende la nuova versione. Il tutto si va ad inquadrare nel recepimento nazionale della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, che rappresenta una grande occasione per stimolare benefici e opportunità legate all’uso consapevole e intelligente delle risorse energetiche.

Nella terza edizione della conferenza Certificati bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano” – ad accesso gratuito ma con registrazione preventiva obbligatoria – si farà il punto della situazione con le istituzioni interessate e con i principali stakeholder, mostrando i risultati raggiunti nell’ultimo periodo e le tendenze del mercato, proponendo miglioramenti e verificando lo stato di attuazione delle nuove linee guida, al momento in fase di redazione dai ministeri competenti.

La seconda sessione sarà dedicata al ruolo dei certificati bianchi nel promuovere interventi di riqualificazione dei processi industriali, a favore della competitività delle imprese e a beneficio del Sistema-Paese, e al collegamento con il recepimento della direttiva 2012/27/UE.

Seguendo la formula vincente introdotta da FIRE nella prima conferenza annuale, nella terza sessione sarà dato spazio al dibattito con il pubblico e alla risposta a domande pratiche per la presentazione di progetti.

La conferenza ha sempre visto una grande partecipazione di pubblico, in ragione del carattere pratico, del livello di approfondimento dei contenuti, e della partecipazione delle Istituzioni e degli attori di riferimento.

Obiettivi

Gli obiettivi della conferenza sono i seguenti:

  • informare sulle novità e sulle modalità di accesso all’incentivo;
  • favorire il confronto fra le istituzioni e gli operatori di settore;
  • consentire agli operatori interessati di presentare proposte di modifica delle linee guida;
  • dare la possibilità a società di servizi e distributori di illustrare e promuovere la loro offerta e il loro contributo alla diffusione dell’efficienza energetica;
  • offrire un’intera sessione dedicata al question time, vista la complessità delle regole.

Partecipare

Per partecipare è necessario registrarsi, secondo le modalità illustrate nell’apposita scheda.

È anche possibile inviare delle domande da inoltrare alle Istituzioni competenti, che daranno una risposta nel corso della terza sessione (non è garantita la possibilità di porre domande direttamente dal parterre).

Volete sponsorizzare l’evento? Leggete come fare!

I commenti sono disattivati